SEBIGAS DI NUOVO PROTAGONISTA SUI MERCATI INTERNAZIONALI

|

Formalizzato il passaggio di proprietà dell’azienda nella multinazionale TICA. Grazie a un piano industriale aggressivo e alle sue competenze nel biogas Sebigas si prepara ad essere un player internazionale competitivo del settore energetico sostenibile.

  • Già 80 impianti attivi in tutto il mondo
  • Tra gli obiettivi strategici si prevede l’ampliamento del portfolio nei settori industriale (+30%) e waste (+30%), mantenendo il 40% nel mercato agricolo, e l’acquisizione o la partecipazione in asset strategici nell’ambito della generazione di biometano
  • Già avviato l’ampliamento dell’organico, che punta al raddoppio entro fine 2021

Olgiate Olona, 2 novembre 2020 – Sebigas, operatore esperto nel settore del biogas e uno dei principali fornitori di impianti di biogas, entra a far parte ufficialmente del gruppo TICA che conta un fatturato di 830 milioni di euro (2019), circa 3000 dipendenti, 10 stabilimenti produttivi nel mondo e 70 Branch offices.

Dopo quella di EXERGY avvenuta 10 mesi fa, questa è la seconda acquisizione nel settore dell’energia verde del gruppo TICA assieme a Nanjing Golden Eagle Group, una delle più importanti holding di investimento in Cina attiva nel settore retail, hospitality e real estate con ricavi lordi sulle vendite per 18 miliardi di HKD. Golden Eagle e TICA si sono unite in questo investimento con l’obiettivo condiviso di contribuire attivamente alla transizione delle economie mondiali verso un futuro sostenibile e carbon neutral.

Grazie a questo importante passaggio di proprietà, Sebigas, che ha già all’attivo 80 impianti in tutto il mondo per una capacità totale di 70 MWe e un track record di oltre 8.600 ore l’anno di funzionamento, potrà avere ulteriore respiro internazionale.

TICA infatti è presente oltre che in Cina, dove risiede il suo headquarter, anche in Malesia, Australia, Canada, USA, Germania Brasile e in Europa. D’altro canto, il gruppo TICA, con l’acquisizione di Sebigas, si rafforza nel mercato delle energie rinnovabili con l’obiettivo di diventare un’impresa globale leader nella fornitura di tecnologie sostenibili per l’ambiente nel settore HVAC, recupero di calore e rinnovabili.

A convincere TICA è stata la capacità di Sebigas di eccellere in settori del biogas dove l’eterogeneità delle biomasse è importante, un plus che consente di affrontare mercati anche geograficamente molto diversi. Inoltre Sebigas vanta skills significative nell’ambito delle tecnologie di applicazione e costruzione di impianti integrati per il trattamento e gestione della frazione organica di rifiuti a scopo energetico.

Facendo leva sulle sinergie e le diverse competenze tecniche il gruppo TICA, con le italiane Exergy e Sebigas, sarà in grado di presentarsi come un operatore forte e molto competitivo nel mercato a livello globale e contribuire con le proprie soluzioni alla produzione di energia sostenibile che si basi su metodologie di riutilizzo di materie seconde e scarti dell’industria e dell’agricoltura, uno degli obiettivi sempre più urgenti e condivisi da governi, comunità scientifica e associazioni impegnate nella lotta al cambiamento climatico.

“Il formale completamento dell’acquisizione di Sebigas da parte del gruppo internazionale TICA rappresenta un importante riconoscimento del valore tecnologico di un marchio italiano che negli anni si è sviluppato nei mercati nazionali ed internazionali – afferma Roberto Salmaso, General Manager Sebigas. In modo particolare trasmette una tangibile fiducia in un team fortemente preparato e desideroso di affrontare le nuove sfide globali e competitive del mercato del biogas e del biometano con i giusti mezzi. Ci poniamo sul mercato con la consapevolezza di aver rappresentato e di essere tuttora un punto di riferimento affidabile per tutti gli stakeholder legati al mondo industriale ed agricolo e grazie a questa acquisizione Sebigas torna, quindi a pieno titolo tra i principali player del settore.”

Sebigas riparte quindi con un piano industriale a 3 e 5 anni ambizioso che prevede un cambio strategico di business – si passerà infatti ad un portafoglio più equilibrato tra i vari settori di applicazione, da 80% agricolo, 10% industriale, 10% waste a un 40% agricolo, 30% industriale e 30% waste – e un incremento di fatturato fino a 10 milioni di euro. Nella strategia di crescita dell’azienda vi è anche la predisposizione all’acquisizione o alla partecipazione in asset strategici nell’ambito della generazione di biometano da sottoprodotti e waste, ambiti anche questi in forte crescita grazie alle politiche incentivanti.

Incentivi, Green New Deal e Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 – Il ruolo del Biogas

Un piano industriale che ha come obiettivo quello di far diventare Sebigas un player importante nell’ambito dell’economia circolare, che avrà sempre maggior peso nella strategia di sviluppo economico globale, e di sviluppare soluzioni standardizzate per mercati importanti come Cina e USA nell’ambito allevamento e waste e ampliarsi nel mercato del Far East grazie alle sinergie commerciali con TICA e Exergy International.

Quello di produrre energia elettrica sostenibile è il primo e più importante obiettivo del Green New Deal, essendo oggi il comparto energetico responsabile del 75% delle emissioni di gas serra a livello europeo. La questione energetica ed ambientale è ormai al centro del processo di sviluppo e delle agende politiche ed i paesi asiatici continuano ad accelerare gli investimenti nella ricerca e nell’innovazione possibile nel settore dell’energia verde. A livello globale sono oltre 300 miliardi di dollari gli investimenti nel settore delle energie rinnovabili e solo l’Asia rappresenta circa il 60% degli investimenti globali, superando di gran lunga l’Europa e le Americhe.

Su questa linea le aziende potenziali clienti sono chiamate a trovare una linea sostenibile di utilizzo dei propri scarti.

Confermato tutto l’organico e aperte nuove posizioni

Sebigas mantiene la sua sede in Italia a Olgiate Olona in provincia di Varese, così come resta confermato il management e il team di lavoro.

Il piano di sviluppo e le opportunità commerciali impongono anche un ampliamento dell’organico con figure tecniche nell’ambito dei processi biologici, nell’ingegneria elettrica, nell’automazione e nel proposal.

Il processo di recruiting porterà la struttura esistente a più che raddoppiare nel proprio organico entro la fine del 2021.

Sebigas è attiva nella progettazione, fornitura e gestione di impianti di biogas in tutto il mondo. Con un portafoglio di oltre 80 impianti realizzati nelle taglie da 100 kW a 3 MW per  track record di oltre 8700 ore l’anno di funzionamento alla massima potenza Sebigas è un partner affidabile, con consolidata esperienza sul trattamento delle differenti biomasse. Sebigas è  in grado di fornire impianti su misura progettati sulle esigenze del cliente per garantire un’efficienza di funzionamento ottimale e continua. Dalla propria sede in Italia Sebigas opera in tutto il mondo grazie all’appartenenza al gruppo internazionale TICA.

Fondato nel 1991, il Gruppo TICA è leader nella fornitura di sistemi integrati per il riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria e per la generazione termoelettrica. Con 10 stabilimenti produttivi, 5 centri di ricerca, 70 uffici commerciali in tutti i maggiori mercati mondiali e circa 3000 adetti, TICA è oggi uno dei quattro principali brand del mercato HVAC in Cina e un importante provider a livello mondiale di tecnologie sostenibili per l’ambiente.